Artista

Jeremy Deller

L’opera è una rappresentazione grafica e testuale della storia, dell’influenza e del contesto della musica acid house e delle brass band, le bande di ottoni. Adottando la forma di un diagramma di flusso, Deller suggerisce che ci sono echi sociali, politici e punti di confluenza tra questi due movimenti musicali che risalgono a epoche diverse; l’acid house è un movimento post-industriale della fine del XX secolo, il movimento delle brass band, invece, risale all’epoca industriale del XIX secolo.

L’opera è prodotta stampando l’immagine del diagramma su un tappeto. Quello che sembra un diagramma di flusso scritto casualmente a mano è qualcosa che è stato attentamente ricercato, composto e disegnato. Anche se il disegno sul pavimento o sul muro può essere di qualsiasi dimensione, l’artista ha specificato che dovrebbe indurre un senso di coinvolgimento nello spettatore.Will Bradley, scrivendo di quest’opera nel 1998 ha affermato che per Deller: “I due fenomeni più importanti degli ultimi quindici anni sono stati lo sciopero dei minatori e l’inizio della scena acid house”. The History of the World collega questi due eventi attraverso due forme musicali apparentemente divergenti; entrambi i generi infatti dissentono dall’ordine politico e sociale prevalente. Mettendo insieme le due espressioni musicali in questo modo, Deller illustra come tale dissenso sia articolato in un contesto più ampio, tracciando un flusso che presenta le influenze sull’acid house e sulle brass band come espressione di un movimento verso quella che Carl Freedman ha descritto come una “cultura più basata sulla comunità”.

The History of the World, 1997-2004

2022, Stampa digitale su tappeto. Courtesy dell’artista e The Modern Institute, Toby Webster Ltd, Glasgow

Acid Brass

1997 registrazione live della William Fairey Band, CD, 8 tracce. Courtesy Courtesy art: concept, Paris; Gavin Brown's enterprise, New York and The Modern Institute/Toby Webster Ltd, Glasgow

approfondisci

TORNA ALLA MOSTRA

Jeremy Deller (Londra, Regno Unito, 1966) uno degli artisti contemporanei britannici piu celebrati; ha vinto il Turner Prize nel 2004 e ha rappresentato la Gran Bretagna alla Biennale di Venezia nel 2013. Ha avuto mostre monografiche presso the Centre for Visual Arts in Cardiff, the Wattis Institute a San Francisco, Centre Pompidou a Parigi, Barbican Art Gallery a Londra, Kunstverein, Monaco, Palais de Tokyo, Parigi, New Museum, New York, Hammer Museum a Los Angeles, Chicago’s Museum of Contemporary Art, e Hayward Gallery, Londra.

The History of the World, 1997-2004

2022, Stampa digitale su tappeto. Courtesy dell’artista e The Modern Institute, Toby Webster Ltd, Glasgow

Acid Brass

1997 registrazione live della William Fairey Band, CD, 8 tracce. Courtesy Courtesy art: concept, Paris; Gavin Brown's enterprise, New York and The Modern Institute/Toby Webster Ltd, Glasgow

approfondisci

Sito personale

TORNA ALLA MOSTRA

Condividi