MOSTRE

Qatra Qatra

Qatra Qatra presenta opere d’arte che raccontano l’Afghanistan di oggi tra guerra e speranza, e tra pace e incertezza.

25 novembre 2021 – 9 gennaio 2022

Gallerie delle Prigioni - Treviso

A cura di

Amanullah Mojadidi

Imago Mundi Collection

Qatra Qatra Darya Mehsha, “Goccia a goccia si forma un fiume”. Questo antico proverbio afghano parla non solo dell’importanza, ma anche della necessità di avere pazienza, speranza e determinazione.

Questa mostra, più che essere una delle tante reazioni agli eventi recenti che hanno visto l’Afghanistan al centro delle cronache, si prefigura come una riflessione tempestiva sulla ricca e complessa storia afghana, storia che non si è conclusa ma è ancora in corso, e che include un passato, un presente e un futuro. Gli artisti che sono stati selezionati rappresentano le narrazioni molteplici, sotterranee e parallele che formano la cultura visiva in Afghanistan.

Individualmente, ogni artista ha un messaggio unico; una poesia visiva contro le guerre e la manipolazione della storia, una rilettura e riappropriazione femminista dei miti patriarcali, una critica all’uso delle norme sociali e religiose e una riflessione nostalgica sui tempi passati tramite un parallelo storico. 

Collettivamente, invece, questi artisti si presentano come partecipanti attivi e come l’incarnazione artistica dell’antico motto sopra citato, portatori di speranza, pazienza e determinazione, perché qatra qatra, goccia a goccia, si formerà un fiume.

25 novembre 2021 – 9 gennaio 2022

Gallerie delle Prigioni - Treviso

A cura di

Amanullah Mojadidi

APPROFONDISCI

Imago Mundi Collection