• Home
  • Progetti
  • Mostre
  • L’Europa non cade dal cielo, riflessioni attraverso l’arte contemporanea

MOSTRE

L'Europa non cade dal cielo, riflessioni attraverso l'arte contemporanea

Dal 15 ottobre all’11 dicembre 2022, vivi nel centro storico di Treviso una nuova mostra d’arte contemporanea intitolata L’Europa non cade dal cielo, organizzata da Fondazione Imago Mundi e nata da una collaborazione con il Comune di Treviso. Ingresso gratuito.

La mostra L’Europa non cade dal cielo, e la serie di eventi pubblici che la affiancherà vogliono riflettere su cosa significa essere europe* oggi e su quale idea di democrazia, vita sociale e civica l’Europa incarna. Il titolo della mostra, infatti, è un diretto riferimento al libro che raccoglie vari interventi di Altiero Spinelli, considerato il padre del federalismo europeo, in cui egli espone le sue riflessioni sulle vicissitudini ed evoluzioni di ciò che diverrà in seguito l’Unione Europea. La mostra non ha la pretesa di definire quale futuro potranno avere l’Europa o l’Unione Europea, ma affrontare, tramite l’arte contemporanea, temi sempre caldi quali confini, identità, senso di appartenenza, valori condivisi, che riflettono sulla molteplicità di culture, lingue e tradizioni, oppure mostrano il risultato di dissonanze e conflitti. 

Ciascuna delle 4 sezioni della mostra, esposte in 4 spazi culturali nel centro storico di Treviso, cerca di fare luce su differenti aspetti dell’attualità europea, attraverso: 

20 artist* contemporane*: Matthew Attard, Gabriele Basilico, Maurizio Cattelan, Jasmina Cibic, Braco Dimitrijević, Claire Fontaine, Olexa Furdiyak, Marco Godinho, Dan Halter, Emilio Isgrò, Yurii Ivantsyk, Annette Lemieux, Richard Mudariki, Santiago Sierra, Arcangelo Sassolino, Giulio Squillacciotti, Slavs & Tatars, Giuseppe Stampone, Paolo Ventura, Dominique White

42 collezioni della Imago Mundi Collection, caratterizzata da piccole tele di formato 10×12 cm

4 spazi espositivi a Treviso: Gallerie delle Prigioni, Ca’ Scarpa, Casa Robegan, Museo Bailo

15 ottobre - 11 dicembre 2022

4 spazi a Treviso

Gallerie delle Prigioni, Ca' Scarpa, Casa Robegan, Museo Luigi Bailo

Slavs and Tatars, Mother Tongues and Father Throats, 2012 Tappeto in lana. Courtesy degli artisti e Kraupa-Tuskany Zeidler, Berlin. Photo credit: Nicolas Walterfaugle

Informazioni d'accesso

Ingresso gratuito a Ca' Scarpa, Casa Robegan, Gallerie delle Prigioni. Venerdì: 15:00-18:00; Sabato e domenica: 10:00-18:00.

Apertura straordinaria giovedì 8 dicembre: 10:00 - 18:00

Ingresso a pagamento al Museo Bailo, aperto dal martedì alla domenica: 10:00-18:00

Visite guidate

Disponibili per gruppi su prenotazione scrivendo a info@culturae.srl oppure chiamando lo 04225121

Prima sezione: "Nel Nord" a Ca' Scarpa, con Maurizio Cattelan

Presso Ca’ Scarpa, in Via Antonio Canova 11 (Treviso), troverai “Nel nord”, una delle 4 sezioni della mostra d’arte contemporanea L’Europa non cade dal cielo.

Qui troverai:

  • l’opera di Maurizio Cattelan “Stadium” (1991), con un testo curatoriale scritto da Nicolas Ballario. L’installazione in questione è un calcetto formato da 11 giocatori per squadra, con cui nel 1991 Cattelan aveva fatto giocare una squadra interamente formata da migranti nordafricani contro squadra di uomini bianchi italiani, andando ad affrontare un tema dell’Italia degli anni ’90 e purtroppo ancora attuale: il razzismo e la paura del diverso.
  • 16 collezioni della Imago Mundi Collection, a rappresentazione dell’arte contemporanea dell’Europa del Nord: Belgio, Danimarca, Inghilterra, Estonia, Finlandia, Germania, Islanda, Irlanda, Lettonia, Lituania, Olanda, Norvegia, Sami, Scozia, Svezia, Galles

Temi: razzismo, crisi migratoria, integrazione e comunità

Seconda sezione: "Sul Mediterraneo" a Casa Robegan

Presso Casa Robegan, in via Antonio Canova 38 (Treviso), appartenente alla rete dei Musei Civici di Treviso, troverai “Sul Mediterraneo”, la seconda delle 4 sezioni della mostra d’arte contemporanea L’Europa non cade dal cielo.

Qui troverai:

Temi: migrazione-mobilità, dissonanza, colonialismo, razzismo, capitalismo, confini-porti-perimetri

Terza sezione: "A Est" alle Gallerie delle Prigioni, sede espositiva della Fondazione Imago Mundi

Presso Gallerie delle Prigioni, in piazza Duomo 20 (Treviso), sede della Fondazione Imago Mundi, troverai “A Est”: la terza delle 4 sezioni della mostra d’arte contemporanea L’Europa non cade dal cielo.

Qui troverai:

Temi: l’insensatezza della guerra, ricerca di un senso, rottura dello status quo, polifonia-molteplicità, lingue, identità e crisi identitaria, cultura rom, inclusione-esclusione, unione-disunione, superamento dei confini e delle divisioni

Quarta sezione: "In Italia" al Museo Luigi Bailo

Presso il Museo Luigi Bailo, situato nel Borgo Camillo Benso Conte di Cavour 24 (Treviso) e appartenente alla rete dei Musei Civici di Treviso, troverai “In Italia”, la quarta delle 4 sezioni della mostra d’arte contemporanea L’Europa non cade dal cielo.

Qui troverai le due collezioni italiane della Imago Mundi Collection, visitabili con un biglietto d’ingresso: Praestigium Italia 1 e Praestigium Italia 2

"Stadium" di Maurizio Cattelan a Ca' Scarpa riattivato da una performance dopo 30 anni in Italia. Video di Marco Pavan

15 ottobre - 11 dicembre 2022

4 spazi a Treviso

Gallerie delle Prigioni, Ca' Scarpa, Casa Robegan, Museo Luigi Bailo

Slavs and Tatars, Mother Tongues and Father Throats, 2012 Tappeto in lana. Courtesy degli artisti e Kraupa-Tuskany Zeidler, Berlin. Photo credit: Nicolas Walterfaugle

Informazioni d'accesso

Ingresso gratuito a Ca' Scarpa, Casa Robegan, Gallerie delle Prigioni. Venerdì: 15:00-18:00; Sabato e domenica: 10:00-18:00.

Apertura straordinaria giovedì 8 dicembre: 10:00 - 18:00

Ingresso a pagamento al Museo Bailo, aperto dal martedì alla domenica: 10:00-18:00

Visite guidate

Disponibili per gruppi su prenotazione scrivendo a info@culturae.srl oppure chiamando lo 04225121

Condividi